poemetto a ritroso

Nuova pagina aperta
e tuffo le mani in nuove parole

prendo a nuotare in una storia nuova
che mi porta altrove
sapore d’azzurro
forse rosee fioriture

Così ti dimentico nella coscienza
e ti respiro nelle ossa

Così ti dimentico
per quel poco tempo di coscienza
regalato ad un altro
che pensò delizie di lettere
quando io ancora non ero

Così poi ti ricordo
più dentro, più forte
quando il libro
richiude la sua ultima pagina

.
tutto il poemetto è qui «

Annunci

Tag:


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: