poemetto a ritroso

Che le nostre mani
siano come le piume del passero
arruffato contro la galaverna
a piluccare briciole
di gesti amorosi
attenti a batter le ali
a sfuggire per legge di natura

la sua bellezza d’istinto
sia nelle nostre orecchie
come ruggente serenità

come il leone di Karen
sia il passero specchio
del nostro essere cielo

Annunci

Tag:


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: